Oltre un secolo di storia della grande dinastia del Regno Unito, che ha attraversato e segnato il Novecento europeo. Questo in sintesi il contenuto del libro “La saga dei Windsor – Tutta la storia della grande dinastia di Elisabetta II” (Diarkos) scritto da Cristina Penco, che scrive di famiglie reali su noti magazine popolari e riviste femminili.

Dopo aver affrontato, nel suo libro di esordio, la storia di Meghan Markle nel volume “Una duchessa ribelle”, la giornalista genovese ha deciso di approfondire la storia della casata reale. “Il 21 aprile 2021 Elisabetta II compie 95 anni”, spiega Cristina Penco, “Il prossimo anno festeggerà il Giubileo di Platino, 70 anni di regno. La regina è l’ultima grande sovrana del Novecento, che ha attraversato e caratterizzato decennio dopo decennio, non solo agli occhi dei sudditi britannici, ma a livello internazionale. Mentre ci si chiede chi salirà al trono prendendo il suo posto, e in che forma (Carlo, l’erede primogenito, sarà “solo” reggente, cioè avrà solo oneri legati alla Corona, senza l’onore di ricevere il titolo, e la madre rimarrà la cabina di regia dietro le quinte?) e dopo lo scandalo della Megxit, ovvero del “divorzio” di Harry e Meghan dalla Royal Family, avvenuto un anno fa, i Windsor, oggi, sono costantemente sotto i riflettori, al pari di celebrities e influencer. Ma com’è nata la dinastia? E perché Elisabetta II non intende affatto abdicare, un gesto che ricorda un grande affronto ricevuto dalla sua famiglia? Che evoluzione c’è stata in Carlo, da giovane incerto e insicuro, a marito infedele di Lady Diana, fino a diventare l’uomo sereno al fianco di Camilla di adesso? Sono alcuni dei quesiti a cui ho provato a rispondere attraverso la ricostruzione di una grande saga familiare tornata alla ribalta anche grazie al successo di serie tv già diventate un cult”.

Nel 1901, alla morte della Regina Vittoria, dopo un regno lungo sessantatré anni, la corona inglese è affidata al primogenito della sovrana, Re Edoardo VII. Ma è il figlio di quest’ultimo, Giorgio V, a siglare nel 1917 quello che oggi chiameremmo un’operazione di rebranding della monarchia britannica: il nome della casata Sassonia-Coburgo-Gotha-Wettin, di origine tedesca, viene cambiato: nascevano i Windsor. Dall’abdicazione di Edoardo VIII per amore al ruolo di Giorgio VI nella Seconda guerra mondiale, fino all’attuale regno di Elisabetta II, il più longevo dell’intera storia del Regno Unito, il libro ripercorre eventi, protagonisti e sviluppi di un’istituzione che, come un’araba fenice, in oltre sei decadi ha saputo mantenere la sua solidità resistendo a conflitti, tradimenti e rivoluzioni fuori e dentro il Palazzo. Fino alla Brexit, tra scandali che rimbalzano dai tabloid ai social e principi che clamorosamente si distaccano dalla Royal Family.