Trasparenza e legalità. Sono queste le parole chiave che hanno convinto il Pri di Latina ad appoggiare il sindaco uscente Damiano Coletta per le prossime elezioni comunali. Mobilità sostenibile, innovazione digitale, rigenerazione urbana, transizione verde, efficienza amministrativa. Latina, una città fondata su cittadini responsabili, orientata alla partecipazione e ai valori laici. Latina sempre più città europea, a vocazione internazionale, parte attiva della costruzione di una sana coscienza civica europea. Una città costruita sull’educazione e sulle eccellenze culturali. È la rivoluzione della normalità a cui ora deve seguire la stagione dell’audacia.

Il segretario della sezione di Latina «Giovanni Conti» Mauro Cascio e il segretario dell’unione romana del Pri, che sta coordinando l’azione repubblicana nel Lazio, Michele Polini hanno incontrato Coletta in Comune. L’impegno dei Repubblicani a Latina nelle prossime settimane sarà quello di lavorare con le forze laiche, liberali, democratiche ed europeiste, per una comune azione programmatica, perché il Pri, forte della sua storia e della sua tradizione, non vuole costruire utopie ma solidi progetti per lo sviluppo e la crescita della comunità.