Anche se supportato dai due terzi del Parlamento fa un effetto a dir poco sgradevole vedere un governo normare le persone ai tavoli del ristorante. Siamo sicuri che sia un compito che gli spetta? Il parlamento non farebbe bene a ripensarci? Le Repubbliche sono nate sui banchetti che univano popolani e borghesi. Per far cadere la Repubbliche si sono proibiti i banchetti. Soprattutto ci saremmo aspettati qualche dato sui tracciamenti. Possibile che si siano perse tutte le schede compilate dai clienti che sono tornati al ristorante tra il luglio e l’ottobre dell’anno scorso? E perché mai quella fatica allora? Il comitato tecnico scientifico acquisì all’epoca quel materiale per valutare dove la curva dei contagi si diffondesse maggiormente, non in teoria, ma sui dati. Si parla sempre di dati e mancano quelli più importanti, ovvero dove ci si contagia maggiormente. Che dire ad esempio di coloro che osservate tutte le regole più bizzarre del governo Conte due si sono infettati raccogliendo la posta triplicata durante il lockdown? E nelle case popolari, nei quartieri periferici dai palazzi uno sull’altro ed abitazioni con pochi metri quadri per più persone, servizi igienici discutibili, siamo sicuri che il lockdown sia stata una buona idea? Non era meglio lasciarli andare la domenica al mare? Il lockdown ha messo in sicurezza i ricchi, non ha piegato il virus, eppure c’è chi proprio si fida solo del lockdown. Per primi i nostri virologhi che del resto non hanno mai preso sul serio i vaccini, tranne il professor Galli che bontà sua dopo aver previsto la fine dell’umanità con le riaperture si è ricreduto. I vaccini sono efficaci, ha detto e meno male. In compenso abbiamo scoperto il professor Pregliasco che da per scontata un’ altra ondata a giugno. E allora a che servono i vaccini? Perché se a giugno avremo una quarta ondata, e badate mene che lo Rt ora è crollato, vuole dire che la scienza non può niente. Il vaccino è la scienza contro la profezia. A volte temiamo che certi professori siano talmente al di sopra dell’intelligenza media che possediamo da non capire cosa essi dicono. Ci scusiamo della nostra ignoranza e scarsa perspicacia di problemi così rilevanti. Pensate che si era capito che un virus, un antivita, non si può distruggere, ma si può condizionare. Per cui il vaccino non cancella il virus ma ne limita gli effetti. Quindi anche nel caso di una quarta e di una quinta ondata, non avremo le complicazioni sanitarie che abbiamo avute fino ad oggi ed è questa la funzione dei vaccini, ovvero depotenziare il virus, non bloccare i contagi che comunque si stanno con i vaccini riducendo. Oppure abbiamo capito benissimo che ai nostri virologhi non piacciono i vaccini. Gli piace stare chiusi in un bunker a predire la fine del mondo come al dottor Stranamore di Kubrick.