C’è stata una improvvisa inversione di marcia nell’informazione italiana, soprattutto in quella televisiva dopo la finale del campionato europeo. Un perplesso Enrico Mentana cercava di far resistenza, ma senza molta convinzione. Invece di veder comparire sullo schermo il faccione del professor Galli o l’occhio dalla luce spenta del professor Crisanti, ecco un simpatico conduttore del tg7 ricordare uno studio cinese ed uno irlandese secondo il quale il virus non si trasmetterebbe all’aperto. A dire il vero noi ne conoscevamo anche uno olandese, ma del marzo scorso, quando il governo Conte obbligava tutti ad uscire di casa con le mascherine, quelle che non c’erano negli ospedali di prima accoglienza a febbraio 2020, quelle che secondo, l’Oms, non servivano.
E che dire dell’orrore per le poche migliaia di manifestanti radunati da Salvini e Meloni nel luglio dell’altr’anno davanti alle folle mosse dalla nazionale? Non si stava fino a ieri a parlare delle varianti, non si era visto sollecitare il ministro Speranza a rivestire il suo ruolo e richiedere nuove restrizioni ad agosto?
E’ difficile conciliare la paura seminata nella popolazione oculatamente dalla campagna mediatica per mesi e mesi con le immagini di festa popolare spontanea consumata in una notte e poi anche il giorno dopo. Ma siamo sicuri che ci si riproverà a cominciare daccapo. Inutile spiegare che i vaccini non servono a ridurre i contagi, servono a limitare i casi gravi. Le terapie intensive si sono svuotate e pure gli ospedali, e i media ci dicono che i contagi hanno ripreso a risalire. L’Oms ha già condannato la coppa Europa, quelli che abbiamo appena vinto. Boris Jhonson non solo esce umiliato da Wembley, é pure un pazzo che nonostante la corsa delle varianti conferma le riaperture. Contiamo davvero su una grande comunità scientifica quella che a fronte di un virus, ha come soluzione chiudere tutti in casa sine die. Come nel medioevo. Meglio di questa comunità scientifica ci sono solo i media. Fortuna che grazie al calcio, in una sola notte, li abbiamo spazzati via tutti.