Il segretario del Pri Corrado De Rinaldis in occasione dell’inaugurazione della sezione di Lecce dedicata ad Oronzo Reale, ha ringraziato gli amici Marco Imperio e Antonio De Santis per il loro impegno nel territorio leccese che ha consentito il rilancio del partito. De Rinaldis Saponaro si è soffermato sulla crisi in Afghanistan esprimendo solidarietà al popolo afghano e alle forze militari statunitensi ed inglesi colpite dai vili attentati dell’aeroporto di Kabul. “La dimostrazione dell’impossibilità di poter avere un dialogo con i talebani causa la loro completa inaffidabilità”, ha detto Saponaro. “Quanto di drammatico è accaduto in questi giorni, ha aggiunto il segretario del Pri, pone altresì la necessità di una profonda riflessione in tutto il mondo occidentale, sugli errori commessi nel passato, cominciando con una avventata destabilizzazione dalla Libia. “Oggi potrebbe essere infatti più difficile di ieri la lotta e la difesa contro il terrorismo ed il mondo occidentale deve stringere ancora di più le maglie della sua alleanza per riuscire a dare una risposta adeguata. “Il partito repubblicano, ha detto ancora il segretario nazionale è molto preoccupato per lo Stato di Israele che potrebbe essere il prossimo bersaglio del terrorismo. Il Pri, ha concluso Saponaro, non ritiene quindi che l’Occidente possa permettersi ulteriori tensioni in un momento delicato e grave come questo ed apprezza molto il lavoro svolto dal presidente Draghi che ha dimostrato la tempra necessaria per dominare simili frangenti.