Enrico Montesano ed il popolo no vax e no green pass che si agita nelle piazze da settimane, invece di preoccuparsi di come formare un partito, dovrebbe riflettere sul fatto che il virus non ha smesso di correre nemmeno in estate. Negli Stati poi dove le vaccinazioni non sono praticamente esistete, Bulgaria, Romania e Russia, i contagi sono impressionanti ed anche i morti, a contrario di una situazione italiana che nonostante Montesano e compagni, è ancora sotto controllo. L’Inghilterra è il paese, Dio salvi la Regina, più liberale del vecchio continente. Il popolo inglese è refrattario ad ogni misura o permesso di sapore restrittivo dal tempo di Cromwell e così come il governo Johnson ha faticato ad imporne davanti alla prima ondata covid, è stato il primo a liberarsene appena potuto. Purtroppo non tutta la popolazione inglese è vaccinata, soprattutto, la più giovane e poi i vaccini proteggono otto nove mesi, forse alcuni meno. Morale, Downing street sta nuovamente tornando sui suoi passi convincendosi che bisogna rimettere le mascherine al chiuso, per lo meno sui bus e pensa ad un passaporto vaccinale per gestire gli spostamenti. Per quanto sia loro odioso, anche i liberali inglesi si rendono conto che in queste condizioni di contagiosità occorre introdurre un green pass per ridurre i rischi che sta correndo la popolazione.
Chi è vaccinato si può contagiare lo stesso e si mette a letto qualche giorno, chi non è vaccinato rischia l’ospedale. Naturalmente vi sono le eccezioni, ma i dati sono chiari, solo chi non li vuol vedere non li sa leggere.
Al governo Conte piaceva moltissimo stilare permessi, regole e autorizzazioni, convinto com’era di star salvando la nazione. I governi liberali cercano invece di limitare la loro ingerenza nella vita dei cittadini. Sono propensi a credere, come anche Montesano, che vaccinati e non vaccinati siano uguali, e non vanno vessati.
Bisogna solo evitare di tornare al governo Conte, con la popolazione sottoposta a lockdown e coprifuoco e che ciononostante moriva a decine di migliaia. Solo grazie al vaccino ed al green pass stiamo rintroducendo la normalità di vita che si era persa l’anno precedente. Dove non ci si vaccina si è rimasti nelle nostre stesse condizioni di ieri. Gli uomini sono tutti uguali fra loro, certo, e la morte li rende ancora più uguali.