Il Presidente della Comunità ebraica di Milano, Walker Meghnagi esprime la sua profonda esecrazione per l’ignobile attacco alla Senatrice Liliana Segre rivoltole da Fabio Meroni, capogruppo della Lega a Lissone in Brianza il quale ha indicato la senatrice tramite il suo numero di deportata ad Auschwitz. La spersonalizzazione degli ebrei durante la Shoah tramite la loro identificazione numerica è stata una specificità del regime nazifascista. Non è tollerabile che un soggetto investito di una carica pubblica possa utilizzare un simile vile espediente per chi ha patito sulla propria pelle l’orrore delle leggi razziali.
Non bastano le scuse, tra le fila delle nostre istituzioni democratiche è indegno che siedano persone senza nessun rispetto per le stesse, uno sfregio alla storia e alla democrazia.

Alla senatrice Segre la piena solidarietà e l’affetto di tutto il PRI.